Archives

gratis 4 ever

Share |
Aggregatore notizie RSS
Video Io passo a veg
Aggregati a KikkeMania.com
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog



aggregator

V i V i/seZione =errore scientifico

aggregator
Share |

nostalgia?

Terrestri

micetti clonati


Quando un Gatto ormai comincia ad essere un po’ senior-otto (vedi vecchiotto, maturo…) passati da un po’  i 10 anni, si entra nella probalità statistica che il “padrone”, solo per il mero fatto che invecchia a un’altra velocità, un giorno gli sopravviva.

Anche se è vero che fra un sonno e una assenza a volte un gatto maturo gioca ancora come un morbido quanto elastico cucciolone e che certi gatti superano i 20 anni di esistenza terrena, succede che ci si pensa eccome al tempo che passa.

Allora uno fantastica perfino attorno alla clonazione (oh, mostruosità..!?) L’orrore diluito dell’eternità forzata. L’angoscia della morte che è gelida, resa invece dinamica.

clone dolly mieow

Ma quella creaturina aliena, sconosciuta e tremebonda chi sarebbe mai?

Non avrebbe i suoi “difetti” – esattamente ciò che ci rende unci e veramente belli – figurarsi un gatto… Non avrebbe il suo occhietto da Pierrot, il dentone tricheco, la camminata un po’ blesa, una pigrizia pari solo alla golosità.

Il vissuto e la felicità – e le sofferenze – passati in comune che legano fra loro gli esseri.

E i suoi pregi tanto apprezzati, come la calma serafica (unita però alla fermezza più irresistibile se solo si ricorda di avere dei desideri e una forza psichica al quadrato). Una bontà intrinseca, l’ingenuità commovente
di fidarsi di nuovo e quasi sempre. E le sue fusa? Non tutti i gatti sono dotati allo stesso modo in quest’arte sublime, dipende dall’ imprinting ricevuto in dono sul nascere da quell’essere impareggiabile (e quasi divino a ben guardare) che è mamma-gatta.

Anzi, quella povera “creatura” nata in una provetta non ne avrebbe neanche mai avuta una, di mamma…

E non avrebbe il suo – del mio vero gatto – quadro astrale dato dalla proiezione grafica della situazione siderea di un monento preciso in un giorno che non si ripeterà più, detto anche oroscopo, di quel lontano sabato notte coi suoi profumi, ombre, rumori, echi, ugualmente non più clonabili. Per la cronaca, il suo oroscopo è ariete ascendente scorpione con un altrettanto temibile marte in capricorno, ma una tenera venere adagiata mollemente in pesci… un temperamento unico e di certo non ripetibile, sinteticamente poi.

Sarebbe una punizione e un rimpianto perenni.

E la tortura per non aver riconosciuto che la vera eternità per noi esiste solo nell’intuire che l’amore è l’unica forza che può ingannare per sempre le leggi del tempo.

Leave a Reply

 

 

 

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>