Archives

gratis 4 ever

Share |
Aggregatore notizie RSS
Video Io passo a veg
Aggregati a KikkeMania.com
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog



aggregator

V i V i/seZione =errore scientifico

aggregator
Share |

nostalgia?

Terrestri

Accade in AmeriCA(T)

goldenglobe

Ken Wahl è un tipo di uomo così attraente e dal fascino tanto magnetico da far dire di sé: “Tutti i ragazzi avrebbero volentieri scambiato almeno una birra assieme a lui e tutte le ragazze… il letto!”. In fondo quegli ormai lontani anni ’80, nella loro pur colorata ristrettezza, per assurdo erano anni ben più aperti e liberali di questi.

Quindi in quanto a sex-appeal, virtuosismo e bravura, è stato un attore secondo (forse) solo a Tom Cruise. Ottima carriera, che lo ha visto anche co-protagonista a fianco di Paul Newman, Brad PItt, Bette Midler, Elizabeth McGovern…

Una ricca carriera coronata perfino da un Golden Globe Award, e qui sta il punto, se non il problema, perché questo Golden Globe compreso di piedestallo di marmo, è un attrezzo molto pesante e ora è diventato un serio pericolo per la testa di chi ha perpetrato l’ennesimo delitto contro un animale indifeso, in questo caso si tratta di un gattino, solo un cuccioletto rosso, che prima di spegnersi ha avuto da lui il nome di Tim, il piccolo Tim.

kenwahl

220px-KenWahl

Perché ora Ken Wahl è da anni un Attivista per i Diritti degli Animali e ha offerto in dono il suo Golden Globe a chi gli fornirà le informazioni che lo portino al criminale che ha perpetrato un tale ennesimo orrore. I am offering my trophy because it is heavy, and I want to hit the person with it.” dice.  E afferma inoltre: “I am stepping outside of my comfort zone for this case, I will do whatever it takes to get the person who performed this egregious act.” Farà qualsiasi cosa, e a qualsiasi costo, per acciuffare e fermare l’odioso  criminale.

Così è meglio che quel giorno non abbia per le mani qualcosa di troppo pesante…

Nel frattempo le donazioni di supporto hanno superato i 12.000 dollari.

Ecco, non mi interessa di soffermarmi, e non lo farò, sui dettagli delle atrocità subite dal quel povero piccolo essere di turno, trovato agonizzante lungo una superstrada, e no, non per un incidente stradale! Un povero animale come si dice, innocente, era solo un cucciolo forse troppo  vitale, forse troppo bello e perfetto agli occhi di chi gli occhi ce li ha “solo per bruttezza” – e chi non si accontenta e ha invece bisogno di vedere o sentire il sangue vada pure all’… quel paese!

StateHighway 60

Ebbene sì, il rischio è di essere troppo poco neutrali, perché esasperati a propria volta che nel nostro Ex-belpaese sebbene – da poco? – esista la legge 281 del 1990 che vieta a chiunque di maltrattare i gatti che vivono in liberta’, e parla solo di maltrattamenti infatti, come se la loro uccisione volontaria per sevizie e torture o veleni fosse un mero atto di impazienza o omissione o non avvenissero proprio. Per esempio in certi ridenti borghi e non solo, non serve proprio a nulla dato che qui da noi comunque “sono tutti galantuomini” e quindi…

E non mi piace parlare per sentito dire – non sarebbe serio – dal momento che, giusto per fare un esempio, al pari di tanti, tantissimi altri come me, ho avuto i miei gatti compreso l’ultimo pluriavvelenati; ma sono solo animali, vero? Non valgono e non meritano niente. Non è forse così di fatto?

No? Allora chi lo può affermare vive di certo in un Nord che credo solo ideale, perché il Sud invece lo conosco assai bene a riguardo, e il Sud peggiore, stranamente è attorno al Centro, che confusione… Ecco siamo talmente sprofondati in una confusione di valori da neanche averne più traccia o idea, questo è quello che penso.

Con tutti i problemi veri che ci sono nel mondo… vero! Ce ne fossero di uomini così, uomini come Ken Wahl (e anche da noi, dove sono?). Forse questi Uomini hanno ancora la facoltà di commuoversi e di indignarsi, la determinazione di usare il loro tempo e i loro mezzi in favore dei più indifesi che sono per primi gli Animali, perché hanno capito che tutti i problemi del mondo derivano proprio dalla mancanza basilare di compassione per i più deboli, i più innocenti (di noi) e i più indifesi, in sintesi tutti quelli che si trovano in condizioni più difficili della nostra. Solo momentaneamente però, perché domani al loro posto potremmo esserci proprio noi, e certo come minimo meriteremo indietro esattamente quello che abbiamo dato e fatto.

OMG, “Oh My God!”, per dirla all’americana, come tutto questo deve suonare melodrammatico, in questo nostro Paese così speciale, dove proprio dai fatti si deduce quanto siamo al disopra di queste assurde piccolezze!

Ma allora forse si capirà meglio uno che, almeno sembra, facciamo finta di ammirare per il suo genio immortale e la sua visione universale, ecco le sue parole.

  • “CHI NON RISPETTA LA VITA NON LA MERITA” : firmato Leonardo da Vinci.

    pensando aThinyTimMadona del Gatto

    Studio di Leonardo : Madonna del Gatto

Leave a Reply

 

 

 

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>